BLITZ NOTTURNO DEI CARABINIERI A TORRE DEL GRECO. 48 ARRESTI. DONNE A CAPO DEI CLAN

Questa notte i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno arrestato 48 persone ritenute affiliate ai clan camorristici dei clan "Falanga", "Di Gioia" e di una frangia scissionista dei "Di Gioia", operanti a Torre del Greco , e del clan "Amato-Pagano" attivo a Secondigliano, ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, omicidio volontario, associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e spaccio di sostanze stupefacenti, estorsioni e altro.
Nel corso di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli i militari del Gruppo di Torre Annunziata hanno scoperto i responsabili dell'omicidio di Gaetano Di Gioia, il capo dell'omonimo clan, perpetrato nel 2009, e trovato collegamenti tra i clan di Torre del Greco e quello degli "Amato-Pagano" di Secondigliano mediato attraverso il gruppo "Bastone" operativo a Scampia.
L'approvvigionamento della droga, che veniva importata dalla Spagna, avveniva con l'intermediazione dei marsigliesi.
In rilievo il ruolo delle donne: erano loro, con i mariti detenuti, a mantenere le redini dei clan interessandosi al traffico di droga, all'occultamento di armi e alla gestione della cassa comune.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.