ASL NAPOLI 2 NORD, SOSPESI 5 SINDACALISTI CHE HAN PRESIDIATO UFFICIO CAPO DEL PERSONALE. CGIL: ODIOSA RITORSIONE

"La sospensione operata dalla Asl Napoli Due Nord di cinque sindacalisti rei di aver pacificamente e democraticamente presidiato l'ufficio del Dirigente del Personale rappresenta una vera e propria scomposta ritorsione a fronte di una normale iniziativa sindacale. Tale presa di posizione si aggiunge a reiterati atteggiamenti antisindacali che spesso si sostanziano nell'incentivare lavoratori e sindacalisti ad abbandonare la Cgil promettendo un miglioramento nella posizione organizzativa dell'Ente". Franco Tavella, segretario generale Cgil Campania, commenta così i provvedimenti assunti dall'Asl Napoli Due Nord. "Basta e avanza un Marchionne! Atteggiamenti che ne simulano la pratica si coprono di drammatico ridicolo. In ogni caso l'episodio non va sottovalutato e, nell'esprimere la vicinanza ai sindacalisti sospesi, la Cgil sarà impegnata a ripristinare in tutte le sedi  l'agibilità democratica dell'iniziativa sindacale".

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.