UE: LEADER EUROZONA, BENE GRECIA, MA AVANTI CON RIFORME RISPETTO CONDIZIONI ASSICURERANNO FUTURO NELLA MONETA UNICA


La Grecia ha compiuto ''buoni progressi'', ma deve continuare sulla strada delle riforme se vuole restare nell'Euro. E' la posizione dei capi di Stato e di governo dell'Eurozona sulla situazione dei conti pubblici di Atene. ''Ci rallegriamo dei progressi compiuti dalla Grecia e dalla troika in
vista del raggiungimento di un accordo sulle politiche a sostegno del programma di aggiustamento e attendiamo con interesse la conclusione della valutazione in corso'', scrivono i Diciassette nella dichiarazione conclusiva al termine del summit di Bruxelles. ''L'Eurogruppo esaminerà i risultati della valutazione alla luce della relazione della troika e prenderà le necessarie decisioni. Accogliamo con favore la determinazione del governo greco a rispettare i suoi impegni e plaudiamo ai notevoli sforzi profusi dal popolo greco. Sono stati compiuti buoni progressi per rimettere in carreggiata il programma di aggiustamento. Ci attendiamo che la Grecia prosegua le riforme di bilancio e strutturali e incoraggiamo i suoi sforzi volti ad assicurare la rapida attuazione del programma. Ciò è necessario al fine di accrescere la competitività del settore privato, gli investimenti privati e l'efficacia del settore pubblico. Tali condizioni - concludono i governi dell'Eurozona - consentiranno alla Grecia di realizzare una crescita rinnovata e ne assicureranno il futuro nella zona euro''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.