STEFANO CALDORO SFERZA IL PDL: NUOVO PARTITO, MENO PESANTE E PIU' VICINO AI CITTADINI

Il modello a cui guardare per la forma del partito e' quello americano. Il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, rilancia l'idea di un modello di partito, per il Pdl, che ''non sia piu' quello pesante del passato''. ''Un modello che io ho sempre sostenuto - ha sottolineato - perche' e' la migliore risposta ed e' quella di movimenti politici radicati sul territorio e non con il vecchio modello amministrativo del partito pesante, ma modello e forze politiche che realmente rappresentino la societa'''. E il modello americano, a suo avviso, ''e' funzionante''. ''I partiti americani - ha spiegato - sono gli unici che dalla loro costituzione non hanno mai cambiato nome, cambiano la leadership, fanno un'agenda politica ogni volta nuova, innovativa, hanno valori consolidati negli anni, stabili''. Inoltre sono partiti ''orizzontali e non verticali'', rappresentano, cioe', ''la societa', la struttura federativa americana e i territori''. Sono partiti nei quali ''le classi dirigenti non si cristallizzano, ma si rinnovano con grande velocita'''. ''Certo il modello va adattato al contesto - ha concluso - E' questo il modello a cui guardare''.(

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.