PERQUISITA CASA DI LUCA SIMEONE, DIRIGENTE DI SEL A NAPOLI. LA PROTESTA DEL PARTITO: IRRUZIONE NON AUTORIZZATA DALLA MAGISTRATURA

All'alba, agenti della Digos del commissariato di Bagnoli hanno perquisito casa di Luca Simeone, dirigente napoletano di Sinistra Ecologia Libertà, già vicepresidente della Municipalità di Bagnoli. Secondo quanto denunciato da Sel si è trattato di una "irruzione nell’abitazione privata di Luca Simeone, senza mandato di perquisizione da parte della magistratura e facendo leva sull'art.41 del testo unico della sicurezza, perquisendo l’abitazione da cima a fondo alla ricerca di armi e droga; che ovviamente non hanno trovato! A parte le scuse  formali che chiediamo vengano date a Luca Simeone, esigiamo chiarezza rispetto alle modalità di indagine che vengono effettuate dalle forze  dell'ordine nella nostra città". Il Lo chiediamo al prefetto e al questore di Napoli e coinvolgeremo i gruppi parlamentari del centrosinistra per chiedere immediatamente, attraverso un'interpellanza parlamentare, un chiarimento al Ministero degli Interni.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.