IL NAPOLI BATTE L'UDINESE GRAZIE A DUE RETI DI HAMSIK E PANDEV E AGGANCIA LA JUVE IN TESTA

Il Napoli batte l'Udinese, archivia come infortunio la figuraccia di Eindhoven e riaggancia la Juve in testa. Tra due settimane si saprà chi è più forte a Torino, partita di cartello: Juve - Napoli. Finisce 2-1 al San Paolo con l'Udinese. Gli azzurri portano a casa tre punti pesantissimi, giocando un ottimo primo tempo e soffrendo la sterile pressione bianconera nella ripresa. Decidono i gol di Hamsik e Pandev, in mezzo il momentaneo 1-1 di Pinzi. 
Nessuna sorpresa nell'11 di Mazzarri. Tornano i "titolarissimi" dopo la batosta di Eindhoven. Unico assente Cannavaro, al suo posto c'è Fernandez, poi Hamsik dietro Pandev-Cavani. Una grande novita' nell'Udinese: torna titolare Maicosuel 5 settimane dopo quel rigore-cucchiaio contro il Braga che costo' la Champions League ai friulani. Il brasiliano gioca alle spalle di capitan Di Natale mentre a destra, al posto di Basta, c'e' Pereyra. Napoli pimpante, trascinato da Hamsik che suona la carica provando la conclusione dalla distanza. Si vede anche l'Udinese con Di Natale (largo il suo sinistro su cross di Pasquale), ma la prima palla-gol e' sulla testa di Cavani, bravo Brkic a salvare la sua porta. Poco dopo un braccio di Pinzi intercetta un pallone di Hamsik, per Doveri non e' rigore e lo slovacco viene ammonito per proteste. Al 30' proprio Hamsik sblocca il risultato sfruttando l'azione Cavani-Maggio (sontuoso il colpo di tacco del Matador). Pandev arriva in ritardo sull'assist di Cavani e, un minuto dopo, Pinzi pareggia sfruttando la giocata di Maicosuel: 1-1. Al 46', pero', Pandev trova il destro che riporta avanti gli azzurri. Nella ripresa Udinese piu' propositiva, ma Di Natale non e' in serata e l'unico vero rischio De Sanctis lo corre su un quasi autogol di Maggio. Guidolin prova a cambiare: fuori Pinzi dentro Ranegie e 3-4-3, ma il Napoli non concede nulla e con Hamsik va vicino al 3-1. Il tecnico bianconero viene allontanato per proteste, ma prima fa in tempo per ordinare il cambio Di Natale-Barreto. L'Udinese non trova spazi, Brkic all'89' dice no a Insigne, poi Faraoni spaventa il San Paolo sfiorando il palo. Finisce 2-1 per il Napoli che riaggancia la Juve in vetta, per la squadra di Guidolin 3* ko in 7 gare.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.