I CARABINIERI DI SAN CIPRIANO PICENTINO ARRESTANO UNO SPACCIATORE GRAZIE ALLA SEGNALAZIONE DI CITTADINI

Forse non tutti pensano che "due chiacchiere" davanti ad un caffè possano far nascere mirate e velocissime attività di indagine, e certo non lo aveva pensato R.C., giovane 30enne salernitano, che nelle ultime settimane aveva destato l'attenzione di alcuni cittadini, che, vedendolo più volte transitare nei pressi di un bar del centro, proprio davanti ad una tazzina di caffè presa in compagnia del Comandante della Stazione Carabinieri di San Cipriano, avevano riferito dell'insolita presenza. Così, solo per verificare quanto riferito, i Carabinieri avevano cominciato ad osservare con discrezione il bar, tra un caffè ed un altro, fino ad individuare l'autovettura segnalata, e scoprire, con non tanta sorpresa, che l' "impressione" dei cittadini forse non era così lontana dalla realtà. E così, dopo meno di due settimane, i militari decidevano di fermare l'autovettura e sottoporre il giovane a perquisizione personale e veicolare, rinvenendo, a conferma delle proprie ipotesi investigative, quasi 30 grammi di hashish e un coltello con lama di 10 cm, cui si aggiungevano, a seguito della perquisizione domiciliare altri 10 grammi di hashish ed una pistola a salve priva di tappo rosso. E così, grazie a quelle "due chiacchiere" davanti ad un caffè, e all'acume investigativo dei militari dell'Arma, R.C.,  spacciatore, veniva tratto in arresto e "ristretto" presso il proprio domicilio in attesa del rito direttissimo.2. In data 25 ottobre 2012, alle ore 13.00 circa, due individui armati di pistola e con il volto coperto, perpetravano una rapina ai danni del supermercato "DECO" in Via Dei Greci, facendosi consegnare sotto minaccia delle armi  l'incasso di circa 2.000 euro per poi dileguarsi a bordo di motociclo. Nessun ferito. Indagini in corso da parte della Compagnia di Salerno.
‪​

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.