FIAT:POMIGLIANO;MAGGIORANZA OPERAI MARCHIONNE NON L'HA VISTO MA QUALCUNO CI HA ANCHE PARLATO, 'A.D. MI HA CHIESTO COME VA'


''Non lo abbiamo visto'': la maggior parte degli operai della newco della Fiat a Pomigliano d'Arco, non si e' neanche resa conto che a sorpresa, nella loro fabbrica, e' arrivato l'ad Sergio Marchionne, per accompagnare il ministro all'Ambiente, Corrado Clini, in una visita guidata
degli impianti che i sindacati firmatari dell'accordo ritengono i ''piu' all'avanguardia in Europa''. Ma la visita dovrebbe essere servita anche a definire meglio i termini per una collaborazione sulle nuove tecnologie, tra il Lingotto ed il Governo, in vista dei limiti imposti al 2020 sulle emissioni. Gli operai, pero', attendevano la delegazione brasiliana, che avrebbe dovuto prendere visione degli impianti in vista della realizzazione del nuovo stabilimento Fiat in Brasile, il cui Governo, secondo quanto riferiscono fonti sindacali, dovrebbe finanziare per un'altissima percentuale i costi della fabbrica con la produzione di auto a basso impatto ambientale. ''Non abbiamo visto nessuno - spiegano molti operai al cambio turno - ci e' stato riferito che l'a.d. era in fabbrica, ma non sappiamo cosa abbia fatto''. Qualche tuta blu della lastratura, invece, ha visto il ministro e Marchionne aggirarsi attorno alla 'cattedrale', area del reparto dove lavorano contemporaneamente circa 30 robot, impiantando la maggior parte dei pezzi sullo scheletro della vettura. ''Con me Marchionne ha anche parlato - afferma un lavoratore - mi ha chiesto come va''. Molti operai si sarebbero aspettati una ''visita piu' articolata, magari per rassicurare tutti'': ''Siamo preoccupati dopo che la Fiat ha annullato il piano Fabbrica Italia - spiegano alcuni lavoratori - dal 29 ottobre saremo di nuovo in Cig, per altre due settimane. E i nostri debiti non accennano a diminuire, nonostante lavoriamo. Pensate a chi sta ancora fuori e non vede alcuna prospettiva''. In tanti, pero', si definiscono ''ottimisti'' per l'attenzione suscitata dagli impianti tra le altre case automobilistiche, e non solo tra quelle. ''Speriamo che tutta questa attenzione si trasformi in qualcosa di buono per noi - spiega una delle operaie - io Marchionne l'ho visto da lontano, era in compagnia di altre persone. Speriamo che queste visite portino a novita' anche per chi e' ancora fuori. I nostri capi ci rassicurano, continuano a dirci che per Pomigliano sono previste solo 'cose buone'. Noi preghiamo e speriamo che sia cosi' davvero''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.