EVADE PER ANDARE A GIOCARE UNA SCHEDINA, ARRESTATO DALLA POLIZIA

Due arresti a distanza di ventiquattrore per un cinquantunenne napoletano finito ieri agli arresti domiciliari con l'accusa di contrabbando di tabacchi lavorati esteri. Ciro Merolla, questo il nome dell'uomo, era in attesa del giudizio per direttissima previsto domani. Gli agenti della sezione ''Volanti'' dell'Ufficio di Prevenzione Generale della Questura di Napoli, pero', oggi se lo sono trovati davanti in strada malgrado il provvedimento inflittogli prevedesse la sua permanenza forzata in casa. Agli agenti ha riferito di essere uscito solamente per andare a giocare la schedina. Per questo domani Merolla dovra' rispondere all'accusa di contrabbando di sigarette e anche a qualle di evasione dagli arresti domiciliari.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.