ENRICHETTA AVALLONE, NON PUO' DIMORARE IN PROVINCIA DI CASERTA. I CARABINIERI NOTIFICANO IL PROVVEDIMENTO ALLA MOGLIE DI IOVINE ANTONIO “O’NINNO.

Nella mattinata odierna i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Caserta hanno notificato un provvedimento di divieto di dimora in provincia di Caserta, emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere - Prima Sezione Penale, nei confronti di AVALLONE Enrichetta classe 69, moglie del noto boss del clan "dei casalesi" IOVINE Antonio "o'ninno".
La donna, attualmente sottoposta all'obbligo quotidiano di presentazione alla p.g. presso la Stazione CC San Cipriano d'Aversa, in data 12 giugno 2012 era stata condannata alla pena di anni otto di reclusione, all'esito del processo di 1° grado celebrato nei confronti di un'ottantina di imputati appartenenti al gruppo Iovine.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.