CHIUDE A NAPOLI L'EXPO MONDIALE DELLO SPAZIO CHE HA VISTO LA PRESENZA DI BUZZ ALDRIN, ROBERTO VITTORI E PAOLO NESPOLI

Il capoluogo partenopeo ha ospitato la 63esima edizione dell’ International Astronautical Congress nei padiglioni della  Mostra d’Oltremare da lunedì 1° al 5 ottobre. La conferenza, organizzata dallo IAF, International Astronautical Federation, è il più atteso e prestigioso appuntamento internazionale nel campo della ricerca e della tecnologia aerospaziale, che riunisce ogni anno i massimi vertici delle Agenzie Spaziali del pianeta e di tutto il mondo scientifico e imprenditoriale che opera nel settore, per confrontarsi sulle prospettive in materia di aerospazio. Circa 4000 i visitatori attesi, provenienti da oltre 50 Paesi, che parteciperanno a 90 sessioni tecniche dove si discuterà sulle più recenti innovazioni tecnologiche, sulle prossime strategie del settore spaziale, sulle future esplorazioni interplanetarie, sui programmi di osservazione della Terra con i nuovi satelliti e sugli sviluppi economici di tutto il comparto.
Cinque giorni di dibatti e interventi tra i grandi del settore, caratterizzati da presenze di spicco come Charles Bolden, capo della NASA  per la prima volta a Napoli e il direttore dell’Agenzia Spaziale Europea, Jean-Jacques Dordain. Saranno inoltre presenti Buzz Aldrin il secondo uomo che è riuscito a mettere piede sulla luna, gli astronauti italiani Roberto Vittori e Paolo Nespoli e i responsabili di molte delle sonde che oggi studiano il nostro sistema solare. La conferenza, accompagnata da un’Esposizione situata in tre dei padiglioni della Mostra d’Oltremare, sarà anche una grande opportunità per esporre le nuove scoperte in ambito spaziale e anche l’occasione per fare business to business. Il territorio campano gode di una illustre tradizione nel campo dell’aerospazio, in particolare l’area napoletana vanta 5 università tecniche, importanti centri di ricerca come il Cira, nonché ottime industrie del settore aeronautico ed una grande rete di PMI del comparto aereo e spaziale.
Presente all’evento, presso lo spazio espositivo della Camera di Commercio di Napoli, anche la
SMS Engineering, tra le eccellenze italiane del settore dell’aerospazio con la sua soluzione NCMs - Non Conformity Management System, per la gestione delle non conformità di prodotto e di processo. In sua rappresentanza il Presidente, ing. Antonio Ascione.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.