CANNAVARO "VINCERE A TORINO PER FAR SCATTARE SCINTILLA"


"Andiamo li' per vincere, la mentalita' e' quella, al di la' dello stadio e della squadra che si affronta. Vincere forse in noi puo' dare quella scintilla di consapevolezza. Loro hanno dominato
l'anno scorso e sono quelli imbattuti, quindi i dati dicono che loro ad oggi sono i favoriti perche' sono i campioni in carica. Ma la partita ci puo' dare qualcosa in piu'". Paolo Cannavaro suona la carica. Intervistato da Sky Sport, il capitano del Napoli sente profumo di impresa allo Juventus Stadium. "La Juve e' sempre stata a quei livelli, il Napoli ci sta tornando e se si affermera' come sta facendo ultimamente lo sara' anche nei prossimi anni", sottolinea il difensore dei partenopei che ammette come la formazione di Conte abbia "acquisito una mentalita' che e' veramente da invidiare: gioca nella stessa maniera quando affronta Napoli, Milan, Inter o le ultime della classifica. Credo che questo vada oltre la tattica e le individualita' dei singoli giocatori". Ma anche Cannavaro e compagni stanno crescendo in questo senso, merito di Mazzarri. "Il mister ha una grinta allucinante, una forza e un'energia che forse ha piu' lui che una rosa di 23 giocatori messi insieme - sottolinea - Sa anche quando strigliare i titolarissimi. Magari non lo fa davanti al gruppo, ma a quattr'occhi. Non mi ha mai messo in dubbio sulle cose che dice. E' quando un allenatore dice la verita' che si impara ad apprezzarlo. E' un allenatore pignolo, quest'anno forse ancora di piu' di quando e' arrivato. Ad oggi credo che sia il top tra quelli che si trovano in giro". E non ha niente da invidiare a Conte, col quale anzi ha qualche punto in comune.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.