BIBLIOTECA GIROLAMINI DEPREDATA, DE CARO: A DELL'UTRI DUE PREZIOSI LIBRI


 "Il De rebus gestis (opera di Giambattista Vico, ndr) si trovava nella sala del Camino, mentre il Momo (opera di Leon Battista Alberti, ndr) era nella sala Croce. In occasione del pranzo durante il quale ho consegnato il De rebus gestis al senatore Dell'Utri, io e quest'ultimo ci siamo appartati in un'altra stanza al momento della consegna". Cosi' l'ex direttore della biblioteca dei Girolamini,
Marino Massimo De Caro, in carcere da maggio per il saccheggio della struttura, racconta ai pm le circostanze in cui dono' al senatore del Pdl Marcello Dell'Utri due preziosi volumi antichi che aveva trafugato. Quanto al Momo, De Caro precisa: "Sapevo che si trattava di un libro che piaceva al senatore Dell'Utri. Precedentemente avevo chiesto alla sua bibliotecaria se tale libro fosse gia' in possesso del senatore ed in seguito, avuto risposta negativa, gli ho portato il libro, consegnandolo personalmente al senatore. Il libro con la legatura Canevari (che secondo l'indagato Dell'Utri avrebbe dovuto fare stimare da un esperto, ndr) l'ho consegnato al senatore durante la fiera di Milano. Il libro non mi era ancora stato restituito quando sono stato arrestato ne', ovviamente, successivamente".

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.