AZZURRI; BALOTELLI RECUPERA,RESTA DUBBIO BUFFON SUL PORTIERE DECISIONE DOMANI ALTRIMENTI TOCCA A DE SANCTIS


L'Italia si prepara per la sfida con la Danimarca col dubbio-Buffon e la guarigione di Balotelli dopo il febbrone che gli ha fatto saltare la gara con l'Armenia. Cesare Prandelli solo domani,
dopo l'allenamento mattutino a porte chiuse a Coverciano e la rifinitura in programma alle 19 a Milano allo stadio Meazza, capira' se potra' contare sul capitano alle prese con un affaticamento all'adduttore sinistro. ''Niente di serio, non ci sono lesioni - ha spiegato il professor Enrico Castellacci - Tenteremo di recuperarlo, la possibilita' c'e' perche' in queste ore non andra' peggiorando. Pero' visti i tempi ristretti Gigi al momento e' in dubbio. Comunque se ci sono chance di recupero per martedi', a maggior ragione ce ne sono in vista di Juve-Napoli''. L'allarme e' scattato quando stamani il portiere non si e' presentato per allenarsi facendo capolino piu' tardi in tuta e t-shirt per sottoporsi a terapie medico-fisioterapiche. ''Come sto? Godo di ottima salute - ha scherzato -. Si tratta di un affaticamento come tanti, che si smaltisce in due o tre giorni. Se sto bene gioco''. Pure Prandelli non e' apparso preoccupato: ''Lui e' sereno quindi anche noi lo siamo. Ora come ora Gigi giocherebbe''. Il nodo verra' sciolto dopo il test di domani e dopo un consulto tra ct, staff medico e lo stesso portiere: se giocando Buffon dovesse correre anche solo il minimo rischio di uno stiramento allora con la Danimarca tocchera' a De Sanctis secondo quelle gerarchie ricordate anche oggi da Prandelli. ''Se in ottica Juve-Napoli potrebbe fermarsi pure De Sanctis? Io ora penso solo alla sfida di martedi' - ha risposto Buffon - e in comunque cerchiamo di ragionare volando piu' alti rispetto a queste allusioni''. Parole che suonano come una stoccata al patron del Napoli De Laurentiis e alle polemiche sollevate. Anche oggi pomeriggio il portiere ha fatto terapia e anche il resto degli azzurri scesi in campo in Armenia ha svolto lavoro blando tra palestra e un po' di pallone. Intanto e' tornato ad allenarsi in gruppo Mario Balotelli a conferma di un recupero certificato dalle risposte positive dei test fatti ieri e dalle dichiarazioni di Castellacci. Balotelli ha lavorato regolarmente pure nella sessione di questo pomeriggio alternandosi in attacco con Gilardino, El Shaarawy e Destro nelle prove tattiche con gli azzurri non impiegati venerdi'. Una sessione iniziata molto piu' tardi rispetto al previsto perche' preceduta da una riunione tra ct e squadra per parlare della gara con l'Armenia e di quella con la Danimarca contro cui Prandelli, optando sempre per il 4-3-1-2, medita di confermare lo stesso centrocampo di venerdi', cambiando pero' in difesa dove dovrebbero trovare spazio Chiellini, Abate e Balzaretti al posto di Bonucci, Maggio e Criscito. In attacco, accanto a Osvaldo, allietato oggi dalla visita della figlioletta Vittoria, il favorito e' ovviamente Balotelli, coppia che Prandelli avrebbe voluto schierare gia' in Armenia. Ma se l'attaccante del City non sara' al 100%, sara' ballottaggio tra El Shaarawy e Giovinco che continua a lavorare a parte per la contusione alla caviglia sinistra subita in Armenia.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.