AVELLINO, CARABINIERI ARRESTANO PLURIPREGIUDICATO ALBANESE AUTORE EFFERATA RAPINA IN ABITAZIONE A MONTEFORTE IRPINO

Era stata una notte di terrore per una famiglia di Monteforte Irpino, piccolo centro a ridosso del Capoluogo, quella del 21 aprile scorso, allorquando nel corso di una normale serata in famiglia, quattro individui armati e con il volto coperto hanno fatto irruzione nella loro villa facendosi consegnare denaro contante
ed oggetti di valore, per poi fuggire a bordo di un'autovettura di grossa cilindrata, facendo perdere le proprie tracce.
Era stata definita la notte dell'Arancia Meccanica quella vissuta dalla famiglia avellinese, 7 persone presenti in casa, anche perché quella stessa notte, con le stesse modalità, era stata messa a segno un'altra rapina in un'abitazione di Pratola Serra.
Sono state lunghe ed estremamente difficoltose le indagini dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino volte a ricostruire quanto accaduto nella serata del 21 aprile 2012, ma la capillare attività svolta dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Avellino, giunti quella stessa notte sul posto, unitamente ai Carabinieri della Stazione di Monteforte Irpino, hanno permesso di raccogliere gli elementi utili all'identificazione di uno degli autori della rapina.
Le prove raccolte dagli investigatori sono alla base della richiesta di ordinanza di custodia cautelare della Procura della Repubblica di Avellino coordinata dal dott. Angelo DI POPOLO, le cui indagini sono state dirette dal Sostituto Procuratore dott. Adriano DEL BENE, emessa dal Giudice per le indagini preliminari dott. Antonio SICURANZA, che, concordando con la tesi investigativa, disponeva il provvedimento restrittivo nei confronti di KOLECI Asim, venticinquenne albanese, domiciliato in Napoli, già titolare di precedenti di polizia per reati analoghi commessi in Campania e nel Lazio.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.