ARRIVA A NAPOLI PORTAEREI NUCLEARE ENTERPRISE, IN RADA NEL GOLFO DI NAPOLI FINO A DOMENICA 21 OTTOBRE


Domani, con ordinanza della Capitaneria di porto numero 103, e' stato annunciato l'arrivo nella rada di Napoli della portaerei americana a propulsione nucleare Enterprise, soprannominata "the big E" per le sue eccezionali dimensioni: 94mila tonnellate di stazza e oltre 94 metri di lunghezza con circa 100 tra aerei ed elicotteri
imbarcati. Molto e' dovuto alla tipologia per la sua propulsione (nucleare) ma anche per evitare manifestazioni di pacifisti nei pressi della nave. La navigazione e la sosta di distanza di sicurezza della Enterprise e' infatti di 1.300 metri. La portaerei Usa sostera' da domani fino a domenica 21 ottobre. 

Commenti

ermes02 ha detto…
VIA LE PORTAEREI NUCLEARI DAL MARE DI NAPOLI!
Continua il pericolo nucleare nel mare di Napoli: dopo la francese ‘De
Gaulle’ è arrivata anche l’americana ‘Enterprise’ !
VAS CAMPANIA, in collaborazione col Comitato Pace Disarmo e Smilitarizzazione del Territorio-
Campania cui aderisce, esprime ancora una volta la propria indignazione e protesta per la nuova e
reiterata presenza di natanti a propulsione nucleare nel mare di Napoli, nonostante la diffida e la
successiva denuncia presentata proprio da VAS, a tutela della sicurezza e della salute dei Cittadini.
Dopo la ‘visita’ della portaerei nucleare francese “Ch. De Gaulle” , è giunta a Napoli quella statunitense
“Enterprise”, nota come immagine-simbolo dei “top gun”. In entrambi i casi si tratta di enormi centrali
nucleari galleggianti, che portano minaccia di morte e spiriti guerrafondai dove sono dirette, ma che
provocano anche un giustificato allarme per il rischio atomico connesso alla loro presenza
nel mare di città densamente popolate come Napoli, rinforzato purtroppo da episodi di
recenti incidenti che hanno riguardato natanti a propulsione nucleare.
L’Associazione di protezione Ambientale VAS ha ripetutamente denunciato i pericoli di questa
escalation bellicista , che vede la città di Napoli sempre più come un bersaglio strategico, in
quanto ospita il Comando Europeo sia della US.Navy sia della NATO. E’ da anni che VAS
organizza manifestazioni ed assemblee e, recentemente, il Presidente nazionale, Guido Pollice, ha
sottoscritto una diffida – e poi una denuncia – nei confronti del Sindaco di Napoli, di fronte alla
totale mancanza di trasparenza in materia di sicurezza nucleare del porto napoletano – il cui
Piano resta tuttora secretato dalla Prefettura di Napoli.
Il Comune avrebbe dovuto provvedere a fornire un’informazione preventiva ai cittadini, ma ciò –
colpevolmente - non è ancora stato fatto. E’ per questo motivo che VAS utilizzerà tutte le strade
percorribili – compresa quella giudiziaria – per denunciare all’opinione pubblica questa grave omissione
istituzionale, soprattutto alla luce della minaccia alla pace ed alla sicurezza rappresentata dal
deprecabile dispiegamento di micidiali strumenti di guerra in un momento così delicato e critico.
Ermete Ferraro, Portavoce VAS Napoli e Referente Nazionale VAS per l’Ecopacifismo

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.