AGGREDITO E PICCHIATO A SANGUE IL PARROCO DI SCAMPIA DON SICILIANI E IL SUO COLLABORATORE

E' accaduto nella tarda serata di ieri nella parrocchia dell'Immacolata a Monte Rosa a Scampia, quartiere degradato della periferia di Napoli: un giovane è entrato in chiesa e ha picchiato selvaggiamente il parroco, un uomo anziano, don Vittorio Siciliani, 80 anni e il sacrestano. Il sacerdote e l'altra vittima sono stati portati sanguinanti per delle ferite alla testa al pronto soccorso dell'ospedale Cardarelli. Il giovane e' entrato nella chiesa dell'Immacolata con la scusa di chiedere dei pannoloni a don Vittorio Siciliani, uno dei sacerdoti piu' generosi, che da decenni dedica tutto il suo tempo ai poveri e ai disagiati del quartiere di Scampia. All'improvviso invece il picchiatore si e' scagliato contro l'anziano e il suo sagrestano. Ma, dietro a questa aggressione vile ci sarebbe un'altra ragione: don Vittorio Siciliani infatti e' da sempre impegnato contro la camorra: dal pulpito ogni domenica ma anche in sagrestia con i suoi fedeli predica il bene contro il male che a Scampia vuol dire clan, camorra, killer, armi, violenza. L'aggressore di don Siciliani quindi potrebbe aver agito per dare una lezione al sacerdote che cerca di contribuire con "la parola di Dio - dice un fedele - a portare un po' di pace nel nostro quartiere flagellato dalla volenza della camorra e della criminalita' in genere".

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.