RAPINANO VECCHIETTA SOLA CON FIGLIO DISABILE AD AGEROLA, IN CELLA TRE GIOVANI. UNO DI LORO HA 13 ANNI

Una donna anziana, che vive sola con il figlio disabile, non si e' fatta intimorire dalle minacce di chi l'ha rapinata in casa, e ha sporto denuncia consentendo ai carabinieri di fermare due maggiorenni e un 16enne, ma soprattutto a segnalare all'autorita' giudiziaria un 13enne componente della banda. Il fatto e' accaduto ad Agerola, nel napoletano. Alle 2.30 del mattino di sabato scorso in quattro, con il volto coperto, tre dei quali armati di pistola, hanno rapinato l'83enne nella sua abitazione in via san Pietro; l'anziana aveva incautamente aperto la porta ai malviventi che avevano bussato, ed era stata costretta, sotto la minaccia delle armi, a consegnare un bracciale d'oro, 4 collane girocollo d'oro, una coppia di orecchini con brillanti e altri oggetti preziosi, per un valore complessivo di 10mila euro. La donna ha chiamato i militari dell'Arma, nonostante l'ordine esplicito dei rapinatori di non farlo, e i carabinieri dopo veloci indagini sono riusciti a identificare i componenti della banda e a rintracciarli. Tre sono stati sottoposti a fermo d'indiziato di delitto: Martino Naclerio, 26 anni, operaio, Cristian Avitabile, 20 anni, e un 16enne. Segnalazione al tribunale per i minorenni di Napoli per un 13enne non
imputabile, residente a Pimonte.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.