META DI SORRENTO DIFENDE SCHETTINO, LA FAMIGLIA DEL COMANDANTE FA SAPERE CHE NON MOLLERA'

"Non mollo e non mollero"'. E' strettissimo il riserbo della famiglia intorno al comandante Francesco Schettino ai domiciliari nella sua casa di Meta di Sorrento. Ma da cio' che si apprende nel suo ambiente familiare, e' la volonta' di non mollare quella che in queste ore emerge da Schettino. Le immagini in tv, le ricostruzioni sui giornali, dettagli sempre piu' negativi. Nonostante questo la famiglia e' pronta a far quadrato intorno al comandante. E anche in merito ad un eventuale sbaglio che Schettino abbia potuto commettere, sono tutti pronti a dimostrare che non e' cosi'. Schettino, si apprende, vuole dimostrare di "essere un comandante a tutti gli effetti, anche dal punto di vista umano".

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.