LA SHOAH A NAPOLI: LE LEGGI RAZZIALI NELLE PAGINE DEI QUOTIDIANI DELL'EPOCA

"Leggi razziali e orrore dei lager in un decennio di stampa: 1936-1945" e' il titolo della mostra di giornali e riviste che s'inaugurera' lunedi' nella sede dell'Emeroteca - Biblioteca Tucci nel Palazzo delle Poste di Napoli. La rassegna, che chiudera' il 24 febbraio, e' un contributo offerto dalla "Tucci" al "Giorno della Memoria", per il quale Ali Editrice e Fondazione Valenzi hanno organizzato una serie di iniziative. I visitatori della mostra potranno vedere documenti sconcertanti, articoli di giornalisti del tempo contro gli ebrei definiti "barbuti e pallidi, color della cera, come usciti per la prima volta alla luce dopo vent'anni di esilio in fondo a umidi sotterranei" o di quei giornalisti che definirono l'invasione nazista di Belgio, Olanda, Francia e l'entrata in guerra dell'Italia come una "ribellione dell'Europa ariana al tentativo ebraico di porla in stato di schiavitu"'. Saranno esposte molte testate rare come "La Stirpe, "Tempo di Mussolini", "Il Popolo di Romagna", "Meridiano di Roma","L' Ambrosiano", "Giornale di Genova", "Giovanissima", "Popolo di Trieste", "Critica Fascista", "Gazzetta di Venezia", "Deportazione", "La Difesa", "Nuovo Mondo", "Italia Illustrata", "La Sera, "Illustrated", "Il Momento", "Italia Libera", "Corriere d'Infomazione", "La Voce di Napoli", "Annali del Fascismo", "L'Arno, "Gazzetta del Popolo", "Corriere di Napoli", "Il Popolo d'Italia", "Il Popolo di Roma", "Il Giornale d'Italia" e molte altre. Nelle quaranta bacheche della Tucci si potra' trovare anche un quotidiano napoletano, gestito dalle SS, e nel quale un'intera pagina era l' "avviso" del colonnello Scholl, comandante della piazza militare di Napoli che vi sarebbero state fucilazioni immediate a opera delle ronde tedesche per chi si era sottratto alla chiamata verso i campi di lavoro, cioe' al viaggio verso i lager nazisti.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.