CONCORDIA, UN TESTIMONE DICE DI AVER VISTO SCHETTINO A BORDO ALLE 23, 45

"Ho visto il comandante davanti a me alle 23:45 mentre stava aiutando alcuni passeggeri a salire sulle scialuppe di salvataggio sul ponte 3 a prua". Cosi' Katia Keyvanian, responsabile del servizio clienti della Costa Concordia, che oggi partecipa alla fiaccolata di solidarieta' organizzata dai marittimi della compagnia per i colleghi e per i passeggeri che hanno vissuto la tragedia della nave all'Isola del Giglio. La manifestazione intanto e' giunta sotto la sede della compagnia, in piazza Piccapietra, dove i partecipanti hanno applaudito a lungo. "L'equipaggio - ha aggiunto Keyvanian - e' addestrato per ogni emergenza ma anche noi avevamo paura, tuttavia sentivamo il dovere di salvare le persone e di mettere tutti in sicurezza". L'organizzatrice della manifestazione, Luana Oliveri, ha affermato che "chi ha delle colpe per quello che e' accaduto paghera', ma l'equipaggio c'e'. Tra tutte le polemiche ci si sta dimenticando che ci sono ancora delle persone disperse in mare".

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.