ASL 5 DI CASTELLAMMARE, DANNI ERARIALI PER 23 MILIONI DI EURO

E' di oltre 23 milioni di euro il danno erariale contestato dalla Corte dei Conti per la Campania e dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, al termine di una complessa indagine contabile eseguita nei confronti della ex Asl Na 5 di Castellammare di Stabia, per gli anni dal 2004 al 2008, finalizzata a verificare la regolarita' della spesa sostenuta dall'Ente a seguito del conferimento di incarichi di tutela legale ad avvocati esterni anziche' al servizio legale interno.
L'attivita' svolta, a seguito della quale la Procura Contabile ha notificato appositi "inviti a dedurre" all'ex Direttore Generale, a 2 dirigenti dell'Asl Na 5 nonche' a 2 legali esterni, ha fatto emergere numerose irregolarita' quali l'assegnazione di incarichi senza la prevista procedura ad evidenza pubblica e il ricorso, da parte degli avvocati cosi' individuati, ad una sistematica, quanto inutile ed improduttiva attivita' di opposizione alle esecuzioni e ai decreti ingiuntivi legati ai crediti vantati da fornitori, a fronte di effettive prestazioni da questi rese all'Azienda.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.