PRESA COPPIA DI MOLDAVI, RAPINA E RIDUCONO IN FIN DI VITA VECCHIETTI AD AFRAGOLA

Una donna, O. S, 23enne e A. S., 20 enne entrambi moldavi sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria perche' sospettati di aver rapinato ieri una coppia di anziani ad Afragola, nel napoletano. Ieri mattina un ottantenne ha raccontato agli agenti del locale commissariato che mentre era a letto con la moglie e' stato da due o tre persone con accento dell'est Europa. Un rapinatore ha immobilizzato la moglie, 60 enne bloccandole il viso sul cuscino al fine di non farle vedere nulla, gli altri due si sono accaniti contro il marito chiedendo le chiavi della cassaforte. L'uomo dopo essere stato malmenato con un corpo contundente ha aperto la cassaforte, i rapinatori si sono impossessati di 47 mila euro in contanti e sono scappati. Dai controlli effettuati dai poliziotti, e' risultato che i malviventi erano riusciti ad introdursi nell'appartamento in quanto provvisti di chiavi. Questo dettaglio ha innescato un ricordo nella mente dell'uomo che ha raccontato di aver conosciuto alcuni giorni prima una donna moldava, la quale ha raccontato di avere problemi economici. La vittima commossa dalla situazione della giovane che raccontava di avere in patria una bimba piccola e di non poterla riabbracciare se non dopo aver pagato dei debiti, si offriva di aiutarla confidandogli di conservare in casa diverse miglia di euro. Gli agenti hanno accertato che il giorno prima la donna approfittando di una distrazione dell'uomo si impossessava delle chiavi di casa di quest'ultimo facendone un calco con la plastilina, rinvenuta dall'uomo successivamente sulle chiavi. I poliziotti del locale commissariato ieri mattina hanno raggiunto l'abitazione della donna bloccandola insieme al fratello mentre era intenti a preparare tre valigie.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.