NAPOLI DEDICHERA' UNO SPAZIO PUBBLICO ALL'INDIMENTICATO RENATO CAROSONE. LO PROMETTE IL SINDACO DE MAGISTRIS

''Dedicheremo uno spazio pubblico a Renato Carosone''. Lo ha detto a Napoli dal palco del Teatro Augusteo, il sindaco Luigi De Magistris, che ha ricevuto il Premio Carosone 2011. Il premio di quest'anno e' stato dedicato ai ragazzi senegalesi morti a Firenze. Un spettacolo per il maestro Carosone con gli artisti italiani e partenopei che maggiormente sono stati influenzati dalla sua musica, o che semplicemente lo hanno amato. Il Premio Carosone, giunto alla X Edizione, negli anni ha lanciato nuovi talenti, e quest'anno la novita' sono stati i Posteggiatori Tristi. Un gruppo di ''posteggia napoletana'' che dall'intrattenimento nei ristoranti e nelle pizzerie di Napoli ha avuto l'opportunita' di confrontarsi con un artista come Nino D'Angelo che insieme con loro ha cantato ''Tu vuo fa l'americano''. Raphael Gualazzi, Lorenzo Hengeller, Magoni e Spinetti, Rita Marcotulli, Gennaro Cosmo Parlato, Planet Funk e Federico Salvatore si sono alternati sul palco e hanno eseguito una canzone del loro repertorio e un omaggio a Carosone. ''Le canzoni di Carosone viaggiano nel mondo e vengono utilizzate per nuove versioni dall'Australia agli Stati Uniti - ha detto Federico Vacalebre, direttore artistico del Premio Carosone - dobbiamo rivalutare questa tradizione per affrontare il futuro. Dedichiamo questa serata alla strage di Firenze, Carosone stasera come tutti noi, si sarebbe sentito senegalese''. La serata e' stata condotta da Mariaelena Fabi e Gianni Simioli.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.