MIGLIOR TESI DI DOTTORATO DI RICERCA, PREMIO ASSEGNATO AL NAPOLETANO GIOVANNI SPINELLI, LAUREATO ALLA UNIVERSITA' "SUOR ORSOLA BENINCASA"

E' Giovanni Spinelli, classe 1984, il vincitore della prima edizione del Premio dedicato alle migliori tesi di dottorato di ricerca, assegnato dall''Associazione Articolo Novantanove' dei già consiglieri del Cnel, in collaborazione con la Fondazione Banca Nazionale delle Comunicazioni. Spinelli, napoletano, laureato in Scienze giuridiche presso l'universita' degli studi 'Suor Orsola Benincasa', si e' aggiudicato il riconoscimento con una tesi di dottorato di ricerca in Scienze Giuridiche e Teoria del Diritto, conseguito presso l'Istituto italiano di Scienze Umane di Napoli, dal titolo 'Le tecniche di tutela del contraente debole. Il lavoratore come modello di riferimento'. Parole di apprezzamento anche dal presidente del Cnel, Antonio Marzano, che ha lodato l'iniziativa parche' "dimostra grande senso civico e premia il merito". La tesi di Spinelli centra un punto fondamentale, secondo Marzano: "Non basta -spiega- che ci sia una crescita del Pil, bisogna vedere con quali strumenti si raggiunge questo risultato perche' lo sfruttamento di chi lavora aumenterebbe il prodotto interno lordo ma di certo non la qualita' della vita". E questo aspetto e' determinante. Il presidente dell''Associazione Articolo Novantanove', Silvano Veronese, inoltre ha ritenuto doveroso dedicare il premio a Francesco Pinna, "giovane studente che lavorava a 5 euro l'ora per mantenersi agli studi e non gravare sulla propria famiglia". Il concorso, rivolto a tutti i lavori svolti tra il 1° luglio 2010 al 30 giugno 2011 su argomenti riguardanti l'economia e il lavoro nelle varie declinazioni, prevede l'assegnazione di una borsa di 2mila euro. A gennaio sara' pubblicato sul sito dell'Associazione (www.articolo99.it) il nuovo bando con i requisiti di partecipazione alla seconda edizione del Premio.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.