LA SCUOLA DI PONTICELLI VENDE CALENDARI CON BAMBINI PER POTER ACQUISTARE LAVAGNE

Dodici mesi in compagnia di decine di volti sorridenti quelli degli alunni della scuola elementare dell'88ø circolo didattico di Napoli che, in accordo con genitori e insegnanti, si sono messi in posa per cercare, con la vendita dei calendari autoprodotti, di sopperire ai tagli all'istruzione provvedendo da soli all'acquisto di materiali come lavagne, sedie e pastelli. La scuola, dedicata a Eduardo De Filippo, si trova nel quartiere Ponticelli di Napoli, zona periferica e ''difficile'' della citta'. ''La nostra e' una iniziativa - spiega Mariella Amato, da 34 anni insegnante nella zona - tesa a rendere piu' fruttusose ed interessanti le ore che i ragazzi passano in aula, in alcune delle quali mancano addirittura le sedie''. ''In questi ultimi anni - spiega Alessandro Di Laurenzio, autore delle foto e genitore di due alunni - noi genitori siamo stati sempre piu' spesso chiamati a sopperire alle mancanze di offerta da parte della scuola di materiale didattico provvedendo, per alcuni non senza sacrificio, da soli all'acquisto. Il calendario servira', speriamo, a raccogliere abbastanza soldi per l'acquisto delle lavagne per tutte le aule''. L'appuntamento e' per sabato 17 alle 15,00 davanti alla scuola nel rione Incis dove durante la manifestazione di fine anno, tra cori natalizi e spettacolini dei bambini, saranno messi all'asta i 'preziosi' calendari.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.