GIUGLIANO, STUDENTI IN CORTEO PER DIRE NO AL TERMOVALORIZZATORE

Studenti degli istituti superiori oggi in piazza a Giugliano (Napoli) per dire alla costruzione del termovalorizzatore nel territorio comunale che dovrebbe brucare le sei milioni di eco balle stoccate nel sito di 'Taverna del Re'' e la spazzatura di diversi Comuni del napoletano. In millecinquecento (secondo gli organizzatori) hanno attraversato le strade del centro storico prima di raggiungere il Comune chiedendo di essere ricevuti dal sindaco. Ma l'incontro non c'e' stato perche' il sindaco, Giovanni Pianese, era assente per impegni istituzionali negli uffici della Regione Campania. Ad accogliere i ragazzi sono stati i consiglieri comunali Alfonso Sequino e Pietro Ciccarelli. Ai manifestanti il portavoce del sindaco ha giustificato l'assenza del primo cittadino mentre i consiglieri hanno fornito la delibera del Consiglio comunale con la quale si esprime un fermo no all'ipotesi di realizzazione di qualsiasi nuovo impianto e si sollecita la bonifica delle 42 discariche censite.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.