FINCANTIERI, FIOM SULLE BARRICATE CONTRO L'ACCORDO SEPARATO TRA AZIENDA E FIM, UILM, UGL E FAILMS. PROCLAMATE DUE ORE DI SCIOPERO DA LANDINI

Contro l'accordo separato definito ieri tra la Fincantieri, la Fiom, che non ha firmato, annuncia due ore di sciopero al cantiere di Castellammare di Stabia (Napoli). La protesta si terra' martedi' prossimo con assemblee ai cancelli. In una nota, la Fiom di Napoli spiega che ''presso il Ministero del Lavoro, la Direzione del gruppo Fincantieri e le organizzazioni sindacali Fim, Uilm, Ugl e Failms hanno sottoscritto un accordo relativo alla riorganizzazione aziendale che prevede un taglio complessivo di 1.243 lavoratori, di cui solo 200 potrebbero contare su un accompagnamento alla pensione per effetto delle recenti normative in materia. ''La Fiom - prosegue la nota - non lo ha firmato perche' il piano di riorganizzazione aziendale e' del tutto simile a quello ritirato, grazie alle lotte dei lavoratori, nel giugno scorso; non contiene iniziative ed investimenti adeguati a superare la crisi e a rilanciare il gruppo; mette immediatamente a rischio il futuro produttivo dei cantieri di Castellammare e Sestri, per i quali non si dichiarano gli esuberi che ci saranno e, addirittura, si paventa una non meglio definita ''riconversione''''. Da qui la decisione del sindacato, che in queste ore sta protestando anche negli altri cantieri italiani. ''La Fiom - e' scritto nel comunicato - ritiene grave il comportamento del Governo, azionista della Fincantieri, che non e' intervenuto finora per sostenere la vertenza. Nel corso dei prossimi giorni, in rapporto con i lavoratori, la Fiom decidera' le iniziative da intraprendere per evitare il progressivo ridimensionamento del gruppo e per ottenere un vero coinvolgimento del Governo al fine di definire una politica industriale capace di rilanciare la cantieristica navale e una delle piu' importanti aziende del Paese. Per queste ragioni - conclude - la Fiom ha proclamato per martedi' 27 dicembre due ore di sciopero a turno ( dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 16 ) al cantiere di Castellammare, con Assemblee ai cancelli alle quali interverra' il coordinatore nazionale della cantieristica navale della Fiom, Alessandro Pagano.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.