FIAT POMIGLIANO, DOMANI RSU VOTANO SI ACCORDO DEL 13 DICEMBRE. LA FIOM ATTACCA: E' UNA FARSA

Anche le rsu di Pomigliano devono esprimersi sull'accordo del 13 dicembre scorso tra sindacati e Fiat per il contratto nazionale di primo livello, e lo faranno domani, alle ore 10, nelle salette sindacali dello stabilimento Giambattista Vico. Sono 42 i delegati sindacali, dei quali 11 appartengono alla Fiom, altrettanti sono iscritti Uilm, 9 sono della Fim, 2 dell'Ugl ed una dello Slai Cobas. Il 'si' all'accordo separato tra Fiat e sindacati per il contratto nazionale di primo livello dello scorso 13 dicembre, a Pomigliano si preannuncia quasi scontato. I sindacati firmatari, infatti, hanno escluso un 'colpo di scena', e affermano che le proprie rsu voteranno compatte per il 'si'. Una posizione confermata da gran parte dei rappresentanti sindacali, che si dice pronta a riconfermare l'accordo precedente che riguardava la sola Pomigliano. ''Io andro' a votare a favore per due motivi - spiega Gerardo Giannone, delegato della Fim - uno per garantire regole specifiche a chi fa l'auto in Italia in modo da salvaguardare l'occupazione e la ricchezza dei territori. E poi perche' la mia organizzazione sindacale viaggia in modo compatto, dal segretario generale nazionale, all'ultimo delegato, e la parola resta sempre la stessa''. Punta il dito contro la legittimita' del voto di rsu 'decadute', invece, Vittorio Granillo, del coordinamento nazionale dello Slai Cobas, il quale ricorda che a Pomigliano le elezioni per i rappresentanti sindacali avrebbero dovuto svolgersi due anni e mezzo fa. Le rsu della Fiom non si presenteranno al voto: Lo ha annunciato il segretario generale della Fiom Napoli, Andrea Amendola, il quale ha sostenuto che il voto a Pomigliano ''e' una farsa''. ''Le rsu di Pomigliano sono decadute due anni e mezzo fa - ha chiosato Amendola - e secondo lo stesso regolamento che permette la convocazione di domani, la prorogatio delle rsu e' valida solo per esercitare l'ordinaria amministrazione, ed il voto e' un fatto straordinario''. Amendola ricorda anche che lo Slai Cobas aveva denunciato in Tribunale il mancato rinnovo dei rappresentanti sindacali. ''Il giudice aveva dato ragione al sindacato di base - ha aggiunto - con una sentenza che imponeva il voto. Quindi il voto di domani non e' valido, perche' le rsu non si sa chi rappresentano. I nostri delegati non si presenteranno''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.