ATTORI E CANTANTI SUL CALENDARIO DELL'OSPEDALE PASCALE PER AIUTARE LA RICERCA SUL CANCRO

Dodici fotografie di volti noti dello spettacolo e del giornalismo per dare ''una mano alla ricerca''. E' questo infatti il tema scelto per il calendario 2012 della Fondazione Pascale che, come ogni anno dal 2007, tenta di spingere tutti a contribuire alla ricerca sul cancro. Dodici i personaggi noti che hanno donato la loro immagine alla macchina fotografica di Ciro Fusco, fotografo dell'Ansa: Silvio Orlando, Biagio Izzo, Sergio Solli, Vincenzo Salemme, Marisa Laurito, Maurizio Casagrande, gli Almamegretta, Cecilia Donadio, Franco Di Mare, Rosalia Porcaro, Sebastiano Somma e Maurizio Aiello. Ognuno di loro ha scelto una parola simbolo completandola con un segno per sordomuti, a sottolineare la collaporazione nata quest'anno tra il Pascale e l'Animu, l'associazione degli interpreti di lingua dei segni per sordomuti. Il calendario si potra' prelevare nelle edicole, nelle librerie Feltrinelli, al Pascale e in diversi circoli e associazioni culturali di Napoli, in cambio di un'offerta minima di 5 euro. ''La ricerca - ha spiegato Tonino Pedicini, direttore generale del Pascale - si alimenta anche con le donazioni, basta pensare che abbiamo attualmente 180 giovani ricercatori al Pascale, tutti con borse di studio provenienti da queste iniziative e dal 5 per mille''. Pedicini ha quindi sottolineato l'impirtanza ''della disponibilita' dimostrata da tanti artisti'' ma anche alla collaborazione della Lilt (Lega italiana lotta tumori) che ha finanziato i costi di realizzazione del calendario. ''Partecipare a questa iniziativa - ha detto il comico Biagio Izzo - significa per noi anche restituire qualcosa al pubblico che ci segue. E poi sono certo che Napoli donera' molto al Pascale, per questo ho scelto la parola 'cuore' per la mia foto, perchè il cuore della solidarietà dei napoletani è grande''. Anche l'attore Sergio Solli ha sottolineato l'importanza della solidarieta', ricordando pero' ''che il governo, di qualunque colore politico sia, avrebbe il dovere in primo luogo di sostenere la ricerca''. Alla presentazione del calendario ha partecipato anche Gino Sorbillo che nella sua pizzeria ai Decumani proporra' la pizza Pascale, fatta con pesto di verdure, devolvendo un euro alla ricerca per ogni pizza ordinata. Il pizzaiolo ha anche promesso di portare, in primavera, un forno nei giardini del Pascale per cucinare le sue pizze per i malati dell'istituto e i parenti''. Tra le altre iniziative collaterali nate nel corso della preparazione del calendario 2012 anche l'idea di uno sportello per le prenotazioni di visite ospedaliere riservato ai sordomuti: ''Abbiamo proposto - ha spiegato Maria Rosaria Marano, vicepresidente nazionale dell'Animu - di affiancare un volontario dell'associazione allo sportello per le prenotazioni ospedaliere per aiutare i sordomuti. Se l'esperimento andra' bene potremmo allargarlo alle altre strutture ospedaliere creando un novo servizio''.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.