PRESO A QUARTO VINCENZO CERRATO, SCAPPA INVECE CESARE PAGANO. NEL COVO LE LETTERE DELLA SUA BIMBA E IL CONTRATTO DI ACQUISTO DI UNO YACTH DA 2 MILIONI

Vincenzo Cerrato, 34 anni, nella lista dei cento latitanti più pericolosi del Viminale, considerato un killer spietato del clan degli scissionisti, il più potente cartello del narcotraffico in Europa, che mesi fa perse il suo capo indiscusso, è stato acciuffato all’alba da un manipolo di uomini della squadra mobile della questura di Napoli tra casette immerse nel verde, sistemate sul fianco della collina di Quarto, un centro del Napoletano.
La polizia ha immediatamente scatenato la caccia all’uomo in zona per acciuffare anche Cesare Pagano, tra i 30 latitanti più pericolosi in circolazione, che anche stavolta è riuscito a scappare. Ma ha il fiato sul collo della polizia e la sua cattura è questione di ore. E questo che vi mostriamo è la tana dei boss. Non se la passavano male. La polizia ha trovato 71 mila euro in contanti (soldi del traffico di cocaina), cibi e bevande, abbigliamento griffato e champagne costosissimo. Per Cesare pagano c’erano anche le lettere della sua bambina (che sente la mancanza del papà latitante) e materiale pubblicitario per l’acquisto di uno Yatch che costa 1800euro… Da oggi Cesare Pagano dovrà cercarsi un altro covo…

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.