MUSSOLINI INCONTRA LA IERVOLINO PER CONSEGNARLE LA LETTERA DI UNA 12ENNE DI NAPOLI CHE PARLA DEL DRAMMA DEI BIMBI ABBANDONATI DALLO STATO

Alessandra Mussolini, presidente della Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza, e candidata alla regionali in Campania a Napoli, ha chiesto e ottenuto questa mattina di incontrare il sindaco Rosa Russo Iervolino per portarle la lettera di una ragazza 12enne ospite in una casa-famiglia gestita dalle suore in difficolta' per i ritardi nei pagamenti degli enti locali. A Napoli, infatti, tre strutture hanno già chiuso nei quartieri di Stella, Fuorigrotta e Colli Aminei, e secondo stime degli operatori sociali e del volontariato ci sono case-famiglia che vantano fino a 24 mensilita' non corrisposte. "Ci sono 3.500 bambini abbandonati dalle famiglie e ora dallo Stato", e' la denuncia di Alessandra Mussolini. Il sindaco di Napoli le ha spiegato come l'amministrazione municipale stia seguendo la vicenda, "avendo adempiuto ai suoi doveri per sbloccare i fondi necessari al pagamento di quanto dovuto alle associazioni che gestiscono le strutture". Una delibera infatti ha gia' destinato 9 milioni di euro, e ora alla Regione tocca il compimento dell'iter che liberera' le risorse. La deputata si e' recata dunque anche nella sede della Regione per capire dal funzionario responsabile, Antonio Oddati, in che tempi e in che modi la vicenda trovera' soluzione.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.