MERCOGLIANO, 60ENNE TROVATO MORTO IN CASA DALLA DONNE DELLE PULIZIE. DISPOSTA L'AUTOPSIA MA SEMBRA UN DECESSO CAUSATO DALLE CONDIZIONI DI SALUTE

Intorno alle 12:00 di oggi, i carabinieri della Stazione di Mercogliano sono intervenuti in via Cerreta su richiesta di una donna del posto che, recatasi come di consueto a casa dell’uomo per il quale fa da tempo le pulizie, non aveva da quello avuta alcuna risposta, nonostante sentisse che all’interno della casa vi era la televisione accesa. Visto che la porta era chiusa, anche i carabinieri hanno dovuto ricorrere all’intervento dei vigili del fuoco che, dopo aver finalmente aperto la porta, hanno scoperto che l’uomo, 60enne pensionato di Mercogliano, giaceva esanime a terra. Sul posto sono subito intervenuti i medici del locale 118 che, accertata la morte dell’uomo, l’hanno subito imputata ad una arresto cardiocircolatorio, anche sulla considerazione dei preesistenti problemi di salute e cardiaci di cui quello era affetto.
La salma dell’uomo, trovato riverso a terra vicino alla sedia, con la tv ancora accesa e una ferita alla fronte verosimilmente dovuta alla caduta dalla sedia in seguito al decesso, dovrà ora essere ispezionata dal medico legale, come disposto dal magistrato di turno, subito avvisato dai carabinieri. Solo l’esito di tale ispezione potrà consentire di accertare l’esatta causa della morte, di scongiurare ogni altra ipotesi e di poter disporre l’affidamento del corpo dell’uomo ai familiari.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.