INSURGENCIA DENUNCIA SUBDOLE FORME DI RAZZISMO: I BUS CTP NON EFFETTUANO LE FERMATE QUANDO VEDONO GLI IMMIGRATI

I giovani del centro sociale Insurgencia denunciano che i conducenti dei mezzi del trasporto pubblico della Ctp, nel Casertano, non effettuano le fermate lungo il percorso, quando vedono gli immigrati. Un gruppo di militanti si è recato oggi nella sede dell'azienda per protestare con la direzione. "Abbiamo mostrato un video al direttore generale - spiega uno degli attivisti Antonio Musella - frutto di una settimana di riprese fatte dagli autobus e dalle fermate. E abbiamo cosi' documentato che su alcune linee, in particolare la M1N, la M1B e M4, gli autisti non si fermano quando vedono in attesa soltanto gli immigrati. Questo accade a Castel Volturno e a Mondragone, dove gli immigrati all'alba prendono l'autobus per andare al lavoro, nella fascia oraria compresa dalle 6 alle 9". "Su 10 autobus - aggiunge - 8 non si fermano, pur avendo posti a bordo. Due non si effettuano la fermata, ma sono pieni. Un ingegnere ha ammesso di conoscere il problema. E' assurdo pero' che si perpetui questa forma di discriminazione, da apartheid. Servono evidentemente piu' mezzi e vanno sensibilizzati gli autisti".

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.