MAZZARRI PREDICA CALMA E CHIEDE AI SUOI CALCIATORI "UNA PARTITA PERFETTA PER BATTERE L'INTER"

"Dovremo andare sopra le righe, essere perfetti per poter mettere l'Inter in difficolta"'. Domani al San Paolo arriva l'Inter di Jose' Mourinho e l'allenatore del Napoli, Walter Mazzarri, chiede ai suoi giocatori una prestazione superlativa, consapevole che per battere la corazzata nerazzurra servira' il miglior Napoli. "Loro sono la squadra piu' forte che c'e' in questo campionato, un cocktail stratosferico di qualita' atletiche e tecniche -dice Mazzarri-. Per competere con loro bisognera' andare sopra ritmo in tutte due le fasi, ci vorra' intensita' superiore per annullare il gap tecnico. Dovremo andare sopra le righe, essere perfetti per poter mettere l'Inter in difficolta"'. Nonostante le potenzialita' dei nerazzurri, il tecnico dei partenopei assicura che se la giochera' a viso aperto. "Abbiamo rispetto assoluto per l'Inter, ma io non ho nessuna soggezione contro alcuna squadra -sottolinea Mazzarri-. Me la gioco sempre e cerco di trarre il massimo dai miei ragazzi, la nostra mentalita' e' far punti contro tutti. Abbiamo assimilato il concetto di fare nostra la palla e dare il massimo, e quando la palla non ce l'abbiamo noi bisogna cercare di togliere gli spazi a loro".
Il Napoli che tentera' l'impresa contro i campioni d'Italia pero', non potra' contare su Lavezzi, ancora non del tutto recuperato dall'infortunio. "No, non credo che giochera' -spiega l'allenatore del Napoli-. Lavezzi manca da un po' di giornate, e' un giocatore importante, un campione ed e' chiaro che ci manca. Ma non dovrebbe essere della partita, il rischio e' troppo alto. E' stato fermo per tanto tempo e non possiamo rischiare una ricaduta che comprometterebbe tutto il prosieguo della stagione. Per il resto ho tre dubbi di formazione. Ci pensero' stanotte".
Contro l'Inter il San Paolo si avvia al tutto esaurito, segno che la sconfitta contro l'Udinese di domenica scorsa non ha spento l'entusiasmo del pubblico partenopeo. Una sconfitta che Mazzarri ancora non e' ancora riuscito a mandar giu'. "Io purtroppo non ho ancora imparato a perdere -dice il tecnico del Napoli-. Devo essere lucido nella disamina della gara coi ragazzi, ma intimamente quando rivedo la sconfitta del Friuli ci sto ancora piu' male. Spero che i giocatori sentano quello che sento io nello stomaco. Non vedo l'ora che si vada in campo. Vorrei giocarla io domani...", ha concluso Mazzarri.

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.