I VERDI LANCIANO IL "RANDAGIO DAY" PER PROTESTARE CONTRO I SINDACI CHE VIETANO DI DARE CIBO AGLI ANIMALI PER STRADA

Si terrà in provincia di Napoli il primo 'Randagio day': l'appuntamento è per sabato prossimo a Monte di Procida, il comune del Napoletano il cui sindaco ha emesso un'ordinanza che prevede multe fino a 600 euro per chi nutre i randagi in strada o nei parchi pubblici. Una delegazione di Verdi e di associazioni animaliste guidati dal commissario regionale Francesco Emilio Borrelli e dal segretario provinciale Carlo Ceparano portera' cibo ai cani e ai gatti randagi di Monte di Procida sabato alle 11. Ad accompagnarli ci sara' il consigliere comunale Peppe Pugliese che ha chiesto al sindaco del comune della provincia di Napoli di ritirare la delibera che prevede multe da 100 a 600 euro a chi sfama gli animali. Hanno gia' aderito alcune associazioni tra cui 'Cani Felici Onlus'. "Chiediamo al sindaco di ritirare questa delibera disumana - spiegano i due esponenti verdi - e di prendersi cura degli animali che insistono sul suo territorio come previsto dalla legge. In ogni caso noi daremo il nostro contributo affinche' i randagi possano continuare a nutrirsi e a non morire di fame a nostro rischio e pericolo. Se tenteranno di multarci - proseguono - faremo disobbedienza civile. A quanto pare i migliori amici dell'uomo sono i nemici giurati del sindaco di Monte di Procida".

Commenti

VideoBar

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.