venerdì 2 dicembre 2016

OMICIDIO INGEGNERE VITTORIO MATARAZZO, INDAGATO IL FRATELLO LUCA


Luca Materazzo, fratello minore di Vittorio Materazzo, l’ingegnere sgozzato lunedì sera in una strada signorile del quartiere Chjaia, zona bene di Napoli,  è ufficialmente stato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio.
All’alba alcuni poliziotti si sono presentati nella sua abitazione, hanno eseguito delle perquisizioni, disposte dal magistrato, portando via delle cose… e notificato all’uomo l’avviso di garanzia. Alcune immagini, tracce biologiche, indizi hanno indotto la polizia a sospettare del fratello della vititma…L’uomo, peraltro, interrogato la notte stessa dell’omicidio, non avrebbe saputo fornire un alibi

POMPEI, SCAVI ARCHEOLOGICI ACCESSIBILI ANCHE PER I DISABILI

“Pompei per tutti” è un altro tassello del rilancio del sito archeologico tra i più visitati al mondo…Per la prima volta nella città museo all’aperto patrimonio dell’umanità non vengono più giù i muri alle prime piogge, non cadono più le domus con una tempesta, ma crollano le barriere architettoniche…

mercoledì 30 novembre 2016

CLAN MALLARDO, LA COSCA CHE AVEVA IL MONOPOLIO DELLA VENDITA DI DROGA PANE

L’ultima inchiesta della procura distrettuale Antimafia di Napoli  svela gli affari del clan di camorra dei Mallardo, tra i più potenti militarmente ed economicamente, del napoletano.. 

Non solo il traffico di droga, le estorsioni, l’azzardo, le infiltrazione nelle istituzioni per taroccare appalti pubblici e monopolizzare quelli privati, ma anche il controllo della filiera della produzione e della distribuzione del pane in provincia di Napoli con sue aziende.

CAMORRA, COLPO AL CLAN MALLARDO: CONTROLLAVA ANCHE IL MERCATO DEL PANE

Operazione della procura Antimafia di Napoli contro il clan di camorra dei Mallardo, tra i più potenti militarmente ed economicamente. L'inchiesta svela gli affari della cosca che oltre a infiltrare appalti pubblici e privati, controllava la filiera della produzione e la distribuzione del pane in provincia di Napoli con sue aziende che ne determinavano anche il prezzo. Uomini dei carabinieri, della Dia, della Finanza e della polizia oltre agli arresti stanno sequestrano beni e aziende della cosca per il valore di diversi milioni di euro.

martedì 29 novembre 2016

CAMORRA POZZUOLI, I BOSS (NEL VIDEO) PUNTAVANO ANCHE AI FONDI EUROPEI

Fiumi di droga acquistati in spagna (cocaina e hashish) smerciati fuori i locali della movida di Pozzuoli dai pusher della cosca camorristica. E poi le estorsioni agli imprenditori impegnati nei lavori pubblici e privati. E persino l’imposizione del pizzo ai parcheggiatori abusivi…

COLPO ALLA CAMORRA A POZZUOLI, 43 ARRESTI NEL CLAN LONGOBARDI-BENEDUCE

Il blitz dei Carabinieri tra Pozzuoli e Giugliano in Campania è scattato all'alba per eseguire un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Napoli su richiesta della direzione distrettuale antimafia partenopea a carico di 43 persone:

A MILANO VA TUTTO BENE E MANDIAMO I MILITARI, A NAPOLI SI SPARA E SI UCCIDE E NON FACCIAMO NULLA

Il ministro dell'Interno Angelino Alfano, nei giorni scorsi, dopo alcune aggressioni a Milano, corse al capezzale del sindaco Sala e promise l'invio di 150 militari.

LAPO ELKANN ARRESTATO A NEW YORK DOPO DUE NOTTI DI DROGA E TRANS

Ci è ricascato. Ancora droga. Ancora trans. Sempre Elkan. Questa volta l'hanno arrestato. A New York, lo hanno arrestato, e poi rilasciato, Lapo Elkann.

lunedì 28 novembre 2016

INGEGNERE UCCISO IN STRADA A NAPOLI, SI CHIAMA VITTORIO MATARAZZO

video video videoAncora sangue a Napoli.

ELEZIONI E FIRME FALSE, CONTROLLI SERI PER TUTTI E PER SEMPRE

Le firme false per presentare le liste alle elezioni (comunali, regionali, politiche) sono un must. Se andiamo a controllare le firme presentate negli ultimi 60 anni per partecipare alle elezioni ne vedremmo della belle.

LE CLASSIFICHE SULLA QUALITÀ DELLA VITA NELLE CITTÀ CHE PENALIZZANO IL SUD

Se continuate a fare classifiche sulla qualità della vita in Italia usando come parametri lavoro, salubrità dell'ambiente e salute della popolazione troverete Napoli e il Sud sempre in coda se lo Stato invece di portare lavoro nel Meridione continua a trasferire monnezza e a negare fondi per le bonifiche e tagliare risorse per la sanità pubblica.

REFERENDUM, L'ITALIETTA DIVISA TRA ECONOMIST E FINANCIAL TIMES

L'Economist invita a votare NO, il Financial Times ci chiede di votare SI. Obama dice SI, Le Pen sostiene il NO. E in Italia noi gioiamo per il SI o per il NO espresso da chi oltre confine tifa per questo o quello schieramento che si fanno la guerra sul referendum del 4 dicembre.

QUALITÀ DELLA VITA, LE CLASSIFICHE DEL PREGIUDIZIO SU NAPOLI E SUL SUD

Siamo a fine anno e dunque dobbiamo sorbirci le solite classifiche stilate sulla qualità della vita in Italia che vedranno Napoli in coda. In questi giorni una ricerca dell'Università La Sapienza per ItaliaOggi ci spiega che la Capitale è passata dal sessantanovesimo posto del 2015 all'ottantottesimo di quest'anno (strano no?). E poi relega Napoli al 108 posto in una classifica di 110.
Quali sono i parametri per misurare la qualità della vita? L'occupazione, la salute e la salubrità dell'ambiente sono i fattori principali per determinare la qualità della vita. Devo spiegare perché queste rispettabilissime classifiche puzzano di pregiudizio e insozzano una città che prova a rialzarsi pur tra centomila difficoltà? A Napoli sappiamo di non essere in Svizzera, che c'è la camorra più violenta, stracciona e sanguinaria.

ULTIMI AFFARI DI CAMORRA: FURTI MILIONARI DI FARMACI ANTITUMORALI

Altro giorno alla Lumsa, Università di Roma, dove ho tenuto due ore di lezione alla scuola di giornalismo, uno studente mi ha chiesto quali sono gli affari più redditizi della mafia.

POSILLIPO, RIDUCE UN RAGAZZINO DI 15 ANNI IN FIN DI VITA PERCHÉ USCIVA CON LA SORELLA: ARRESTATO 20ENNE DAI CARABINIERI

L'ha ridotto in fin di vita a calci e pugni. I medici dell'ospedale Fatebenefratelli hanno dovuto asportargli la milza spappolata per salvarlo. Quando è arrivato al pronto soccorso il ragazzino di 15 anni era quasi morto. Ora è in rianimazione e fuori pericolo.

domenica 27 novembre 2016

NICO ROSBERG VINCE IL MONDIALE DI FORMIULA 1 E FESTEGGERA' A NAPOLI CON PIZZA E MARE

Che bello vedere Nico Rosberg vincere il mondiale di Formula 1 e cantare a squarcialoga in italiano

FIDEL CASTRO, IL LÌDER MAXIMO DI CUBA, FINISCE NEL PRESEPE DI NAPOLI

Nella realtà è morto e però sopravviverà nel presepe di San Gregorio Armeno, la via dei pastori a Napoli. Il lider maximo, Fidel Castro, è stato realizzato dal maestro artigiano Genny Di Virgilio.

"IL SUD DEVE MORIRE" DI CARLO PUCA È UN LIBRO DI SENTIMENTI E RISENTIMENTI SUL MERIDIONE


"Il Sud deve morire" di Carlo Puca è un bel libro. È un libro ricco di sentimenti e pieno di risentimenti per quel pezzo di Italia conquistato e pacificato con le armi e poi derubato, depredato con la violenza e la legge dei vincitori 150 anni fa.

MARIJUANA E HASHISH, IL GRANDE AFFARE DELLA CAMORRA SUI MONTI LATTARI








Ragioniamo per un attimo usando come metro di giudizio non la morale ma i soldi. Anche perché il mondo di cui parliamo non conosce né legge né morale. Proviamo a capire quale tipo di economia alimentano i narcotrafficanti di casa nostra e quanto è redditizia la produzione e la commercializzazione quasi in regime di monopolio da parte di alcuni clan di hashish e marijuana a chilometro 0 ovvero droga prodotta in quantità industriale con la coltivazione delle piante di cannabis praticamente a casa nostra.  

martedì 22 novembre 2016

LA PIÙ BELLA COSTITUZIONE DEL MONDO, QUELLA CHE SULLE TASSE TRASFORMA GLI ONESTI IN STUPIDI E GLI EVASORI IN FURBI


A proposito di Costituzione sacra. A proposito di quanto abbiamo rispettato in questi decenni e attuato la più bella Costituzione del mondo, quella che qualcuno giustamente dice che “è stata scritta col sangue dei nostri nonni”.

È IL REFERENDUM SULLA LEGGE COSTITUZIONALE, L'HANNO TRASFORMATO IN UNA ZUFFA PER LE PROSSIME ELEZIONI POLITICHE

Il testo del quesito del referendum costituzionale che leggeremo sulla scheda elettorale quando andremo a votare il 4 dicembre è il seguente: 
«Approvate il testo della legge costituzionale concernente Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione?”. 
Questo il link della legge costituzionale così come approvata dal Parlamento (http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2016/04/15/16A03075/sg)

Rispetto a questo quesito il cittadino elettore dovrà rispondere SI o NO. 
Certo, può anche annullare la scheda. La può insozzare. Può riporla nell’urna immacolata. Può fare quello che reputa più giusto secondo il suo giudizio rispetto alla legge costituzionale, ma il quesito referendario è quello che avete letto. Su questo quesito ci si deve confrontare e decidere.  

lunedì 21 novembre 2016

ROBOT PIZZAIOLO E DRONI VOLANTI CON BRACCI MECCANICI, IL MEGLIO DELL'AUTOMAZIONE MADE IN NAPLES

Prisma Lab è il laboratorio della Federico II dove un gruppo di giovani ingegneri e informatici dell’Università di Napoli sperimentano e sviluppano le più importanti applicazione della robotica in ogni campo: dall’industria, alla medicina, alla cucina, al tempo libero…
RodyMan o se volete il robot pizzaiolo altro non è che l'acronimo Robot Dynamic Manipulation, l'eccellenza mondiale in questo campo.

MONTE ECHIA, LE FOTO DELLO STATO DI PIETOSO ABBANDONO E VERGOGNA DEL LUOGO IN CUI NACQUE PARTENOPE

Monte Echia è uno spuntone roccioso, interamente in tufo giallo, ubicato nella zona di Pizzofalcone, nel quartiere San Ferdinando di Napoli.

domenica 20 novembre 2016

GLI STUPIDI, LE DOMANDE GRANDIOSE E LE RISPOSTE INSIGNIFICANTI

Gli stupidi assomigliano un po' agli idioti inconsapevoli. Sono quelli che si pongono domande grandiose e si accontentano di risposte evasive o insignificanti ma comunque risposte immodificabili.

A MILANO VA TUTTO BENE: MENO OMICIDI, MENO REATI... DUNQUE CI MANDIAMO L'ESERCITO

Allora fatemi capire. A Milano negli ultimi nove mesi, spiega il ministro dell'Interno Angelino Alfano, i reati sono calati del 7 per cento. I reati predatori, quelli che mostrano maggiore allarme sociale, generano più insicurezza, sono scesi del 3 per cento.

A RENZI CONVIENE PERSONALIZZARE LO SCONTRO PERCHÈ SE PERDE IL REFERENDUM POTRÀ ANDARE AL VOTO PRESENTANDOSI COME L'UNICO RIFORMATORE CONTRO "L'ACCOZZAGLIA"

Matteo Renzi dice di non voler più personalizzare lo scontro referendario. E però continua a girare l'Italia dicendo "di qua ci sono io che voglio il cambiamento, dall'altra parte c'è una accozzaglia". Sì, certo, è in giro per teatri e sale congressi per spiegare i quesiti referendari, la riforma costituzionale approvata dal Parlamento e ora sottoposta agli elettori, ma continua la personalizzazione dello scontro che ha fatto e fa molto male alla sostanza del referendum.

IL RACCONTO DI SALERNO CAPITALE DELLE CATTEDRALI NEL DESERTO AD OPERA DEI GIORNALISTI "DELINQUENTI, IMBECILLI, CAMORRISTI E CORTIGIANI"

Salerno è una città bellissima. I salernitani sono deliziosi quanto ad accoglienza e tolleranza. E questi sono fatti, non complimenti inutili, sprecati o per captare la loro benevolentia in vista di qualche scudisciata. C'è una grammatica giornalistica salernitana nel racconto di questa bella città che va un pochino indagata. Qualcuno (o tanti) a furia di dirci e ripeterci cazzate poi crede che le cazzate siano diventate verità e quindi si induce a far credere ad alcuni uomini delle istituzioni già in preda ad una sorta di delirium tremens che davvero Salerno è Barcellona, che tra novembre e dicembre viene visitata da 2 o 3 milioni di turisti e che si vive in una sorta di Eldorado.

sabato 19 novembre 2016

VIDEO CHOC DEI BABY CAMORRISTI CHE FANNO LA STESA IN VIA TOLEDO SPARANDO TRA LA GENTE

https://www.youtube.com/watch?v=bTKKPed7dXo

Una “stesa”, una dimostrazione di forza organizzata per incutere timore a “quelli dei quartieri” e affermare la superiorità dei gruppi del Pallonetto a Santa Lucia anche su via Toledo e negli attigui quartieri Spagnoli.
video
Nel corso delle indagini è addirittura emerso che era stata ampiamente annunciata agli amici degli sparatori e che questi ultimi la notte del 7 settembre si erano radunati su via Toledo, nel centro del capoluogo campano, per assistere (con tanto di smartphone in mano) ai colpi di pistola calibro 9 sparati in aria passando con una moto ad alta velocità in mezzo alle persone che si attardavano a passeggio.
Dimostrazione, tra l’altro, realizzata in 2 tempi: il primo tentativo era andato a vuoto perché la pistola si era inceppata.
Gli autori sono 2 cugini (un 18enne già noto alle FFOO e un 23enne incensurato). Entrambi sono imparentati con personaggi di spicco del clan camorristico degli “Elia”, operante per il controllo degli affari illeciti nel pallonetto a Santa Lucia, un rione popolare tra i quartieri Spagnoli e Chiaia.

IL SINDACO DI CASAL DI PRINCIPE ABBANDONATO DALLO STATO IN MANO AI MAFIOSI

Quello che leggerete è il grido di dolore di Renato Franco Natale, sindaco di Casal di Principe, una persona perbene che sta rischiando ogni giorno la vita e che ha regalato la sua salute fisica e psichica allo Stato italiano per poter affermare la legalità in terra di camorra, in luoghi dove la mafia del clan dei Casalesi ha dettato e forse ancora detta legge.

YOUNG POPE È UN CAPOLAVORO DI QUEL FOLLE GENIO DI NAPOLETANO PAOLO SORRENTINO

#YoungPope è un capolavoro. Quale che sia il nostro Dio, anche se non ce l'abbiamo, Jude Law ha risposto ad una domanda che ognuno di noi si è posto anche solo una volta nella vita: Who is God? Ebbene solo un genio, un folle, un pazzo visionario come #PaoloSorrentino poteva pensare, scrivere e dirigere questo drama psicologico, intimista che mette a nudo le nostre naturali debolezze, umane paure, recondite speranze in un futuro migliore anche per Santa Romana Chiesa oggi alle prese con la rivoluzione gentile del Papa arrivato dall'altra parte del mondo.

Visualizzazioni totali